ENNIO DI NOLFO STORIA DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI PDF

Data ultima modifica programma. Open Preview See a Problem? Questions and debates in class are extremely welcome. Amazon Music Stream millions of songs. Storia delle relazioni internazionali, by Ennio Di Nolfo It is assumed that the student who takes the exam of History of International Relations has already studied carefully at least one of the following widely adopted textbooks: No trivia or quizzes yet.

Author:Guk Zulubei
Country:Laos
Language:English (Spanish)
Genre:Video
Published (Last):15 April 2016
Pages:409
PDF File Size:15.3 Mb
ePub File Size:4.85 Mb
ISBN:398-3-13402-113-2
Downloads:91850
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:JoJoshicage



Una proposta di lettura. Linizio del XX secolo vide il dominio della Gran Bretagna come impero globale e lo slancio nella politica internazionale della Germania di Guglielmo II, grazie ad un sistema economico in rapida crescita. La Germania apparve in grado di contrastare legemonia britannica con la creazione di una flotta militare ed il progetto di costruire la linea ferroviaria Berlino-Bagdad e uestultima reag!

Indefinita la posizione dellItalia. Le uestioni territoriali riguardavano la presenza spagnola a "uba ed il controllo dei progetti riguardanti la costruzione del "anale di 7anama. Le uestioni ideologic e, invece, riguardavano il ruolo della politica estera americana nel mondo. Le ostilit8 nei confronti della Germania si rafforzarono a causa della guerra sottomarina ed il carattere disumano della guerra si scontrava con il pacifismo ;ilsoniano c e voleva imporre con la forza delleconomia e delle pressioni politic e un nuovo ordine internazionale.

Il sistema dei 5oviet era diretto contro gli stati capitalisti, uello ;ilsoniano esprimeva invece il modo americano di guardare all. In generale proclamavano fine della diplomazia segreta, libert8 di navigazione, soppressione delle barriere per un libero commercio, limitazione degli armamenti e c e gli interessi dei popoli colonizzati avessero lo stesso peso di uello delle potenze coloniali. La disgregazione di uestultimo apriva al colonialismo anglo-francese il controllo del E 4editerraneo orientale, lasciando per9 scoperta la situazione araba.

I trattati furono firmati ma la pace sembrava lontana. Il diagramma evenemenziale. Le colonie erano allorigine del primato politico, economico e commerciale britannico. Lintento di BismarcH era principalmente uello di tener uniti i tre imperi dell. La corsa al riarmo navale portava per9 la Germania a contrapporsi diplomaticamente alla Gran Bretagna. Gli inglesi compresero ben presto c e la Germania Guglielmina costituiva una minaccia per l.

Bopo uesta proposta e dopo lazione congiuntamente svolta in "ina per reprimere la rivolta dei boxers, " amberlain ripropose una nuova alleanza. Burante un incontro tra il ministro degli esteri russo e uello austriaco un compromesso parve possibile ma, allannuncio dellannessione, il ministro russo si sent!

Il compromesso, per9, lasciava sospetti e rivalit8. LItalia poteva fare ci9 poic 6 le altre potenze avevano riconosciuto le sue aspirazioni. Grecia, Bulgaria, 5erbia, 3 4ontenegro e i nazionalismi albanesi erano pronti a combattere contro limpero ottomano e a dividersi le sue spoglie.

La prima guerra balcanica inizi9 cos! Gli austriaci non decisero subito di attaccare la 5erbia aspettando lemergere reale delle responsabilit8 del governo di Belgrado nellattentato.

Kienna, senza consultare lItalia, lanci9 un ultimatum c iedendo entro EA ore una dic iarazione di condanna allattentato e un impegno di procedere con rigore verso i responsabili della campagna anti-asburgica. Inoltre lultimatum conteneva ric ieste cos! Belgrado accett9 tutto tranne il fatto c e i rappresentanti austriaci partecipassero alle inc ieste serbe in atto. I tedesc i, pensando alle difficolt8 di reagire sul fronte franco e L russo, decisero di liuidare i francesi prima c e la mobilitazione russa fosse compiuta.

Intanto lItalia dic iar9 la sua neutralit8 scatenando polemic e tra i partiti. Il Giappone si alle9 con lIntesa. In oriente loffensiva russa venne fermata dalla vittoria tedesca in 7olonia battaglia dei Lag i 4asuri mentre i russi bloccavano loffensiva austriaca in Galizia, occupandola.

Intanto gli inglesi stipulavano alleanze con i ribelli arabi, promettendogli di dar vita ad un grande stato arabo indipendente. Grecia e "ina si affiancarono allIntesa. La rivoluzione russa provoc9 la morte dellesercito e la frantumazione dellimpero. Intanto per9 si estendevano le speranze rivoluzionarie. In Germania limperatore abdic9 e venne proclamata la repubblica governata dal partito social- democratico guidato da. I vincitori si accingevano a stipulare la pace con soggetti diversi da uelli contro i uali avevano combattuto.

La guerra fu il frutto di sospetti e di errate percezioni, di calcoli sbagliati sulla capacit8 delle proprie forze di raggiungere determinai obiettivi.

I soli stati, in realt8, c e correvano risc i erano limpero ottomano e lItalia, c e con lemergere del 7artito 5ocialista e di alcuni settori del mondo cattolico nella vita politica non godeva di una solidit8 istituzionale. Gli accordi tra Imperi "entrali, Impero 0ttomano e Bulgaria riguardavano soprattutto il contenimento della 5erbia ed il potenziamento delle forze militari turc e.

Dueste potenze, ad eccezione della Germania c e aveva mire espansionistic e in 4edio 0riente, non avevano obiettivi esterni all. Il 3 settembre A essi sottoscrissero il comune impegno a non cercare una pace separata. I francesi intanto si assicurarono c e i progetti anglo-francesi in 4edio 0riente fossero riconosciuti da 4osca.

Gli accordi presupponevano poi la fine dellImpero ottomano e la nascita di un territorio arabo indipendente. Duesto prevedeva art. La prassi seguita dalle parti contraenti, per9, mostr9 i limiti del ;ilsonismo.

I tedesc i, costretti a pagare le riparazioni, si piegarono al diHtat e ci9 rafforz9 le nascenti spinte revisionistic e. Il trattato di pace con la Bulg eria indipendente venne firmato nel novembre del 2. Gli 5tretti, invece, restarono sotto lautorit8 del sultano.

Il loro progetto era uello di creare una repubblica laica? La 7rima Guerra 4ondiale non fu rivoluzionaria solo perc 6 contribu! La guerra di massa, per9, signific9 anc e movimenti e produzioni di massa il taMlorismo comport9 lapprofondirsi del senso di proletarizzazione dei lavoratori. La guerra divent9, uindi, tanto il socialismo rivoluzionario rinnovamento sociale uanto lestremismo nazionalista mito dellavanzamento nazionale. Il conflitto accentu9 limportanza del controllo delle materie prime 5lesia e 4edio 0riente.

Il conflitto, inoltre, ebbe un carattere rivoluzionario per ci9 c e riguardava il futuro dell. L ng eria, invece, restava unisola etnicamente omogenea allinterno del mondo slavo. Kincitori erano coloro c e avevano contribuito a tali trasformazioni e ne avevano raccolto i frutti. La Grecia di "ostantino I vincitrice recuper9 la costa settentrionale dell. LItalia aveva cercato di conuistare il primato mediterraneo e balcanico? Basti pensare c e la ricostruzione militare tedesca fu favorita dagli accordi segreti tra lo stato maggiore tedesco e uello sovietico, mentre la ricostruzione economica ci fu grazie al piano Ba;es.

Gli sa non vollero approfittare immediatamente delle conseguenze politic e della vittoria. La Gran Bretagna nel 2-E, raggiunse la sua massima estensione. Laltro vero vincitore era il Giappone. Intanto le finanze europee erano in piena crisi. Il piano port9 la Germania ad una fase di ripresa economica e le preoccupazioni scemarono.

Bal piano, per9, fu tutto loccidente europeo a trarne benefici. La crisi colp! Gli sa decisero di sospendere il pagamento dei debiti e delle riparazioni.

La crisi offr! Il problema della sicurezza europea. La 5ociet8 delle 1azioni, la cui sede era stata posta a Ginevra, nasceva con numerose limitazioni congenite tali da comportare una non piena efficacia. I francesi furono cos! La prima via da loro intrapresa fu uella di rafforzare la 5ociet8 delle 1azioni, dotandola di strumenti giuridici capaci di affrontare ogni risc io.

Il maresciallo polacco 7ilsdusHi aveva raggiunto un accordo con l craina stabilendo una linea di confine definitiva basata sul presupposto c e uesta mantenesse lindipendenza. Linsicurezza nasceva dallassenza di un garante esterno c e potesse intervenire e risolvere le controversie politic e. Lassenza politica degli sa venne compensata dalla sua presenza finanziaria e commerciale in. Il fallimento delle conferenze sul disarmo. La uestione venne divisa in due aspetti disarmo navale e disarmo generale.

Lo scontro fu inevitabile, ma inglesi, americani e giapponesi raggiunsero un accordo c e confermava la uota anglo-americana ed accresceva uella giapponese. Il dissenso italo-francese, invece, rimase irrisolto. La proposta si scontr9 ancora con lItalia c e replic9 di accettare solo in cambio di un revisionismo balcanico c e i francesi non erano disposti ad accettare. Bruning, a sua volta, propose c e la Germania fosse A liberata dai vincoli di Kersailles e ric iedeva parit8 di diritti, per i tedesc i, in materia di armamenti, in cambio della rinuncia a sollevare rivendicazioni territoriali per un certo numero di anni.

La proposta dovette scontrarsi con lambiguit8 italiana e lintransigenza francese. Bruning travolto dagli eventi si dimise. Intanto, la "onferenza, dapprima prese decisioni ostili agli interessi tedesc i, ma in giugno fin! Il ritardo serv! La sicurezza francese veniva messa in crisi e 7arigi si trovava costretta a rivedere i suoi metodi di condurre la politica internazionale.

La prima crisi del colonialismo europeo. Limperialismo suscit9 a fine secolo un serio dibattito teorico-politico Lenin lo defin! Le popolazioni colonizzate erano crudelmente sfruttate iniziarono a serpeggiare gi8 prima della Grande Guerra gli ideali della rivolta anticoloniale. I primi effetti dellemergere di ueste opinioni si avvertirono gi8 agli inizi del 2,, agitazioni dei nazionalisti cinesi, indiani e turc i. I campanelli dallarme, per9, non furono avvertiti, infatti negli accordi segreti stipulati durante la guerra tra le potenze imperiali si elaborarono progetti in relazione alle colonie tedesc e e ai territori turc i.

Infatti, mediante lart. EE della "arta fu creata un sistema di mandati da alcuni considerato una forma larvata di colonialismo ma c e, in realt8, costitu!

Laffannosa ricerca della sicurezza, laffiorare di elementi di destabilizzazione interni all.

FOTOIMPEX KATALOG PDF

Storia delle relazioni internazionali (1918-1999)

.

KNJIGA KULA DECA IVO ANDRIC PDF

Storia delle relazioni internazionali vol.1

.

Related Articles